Seleziona una pagina

L’Indonesia è il più grande arcipelago del mondo: tra le sue 17.000 isole due oceani si incontrano e, complice la posizione a cavallo dell’equatore, danno vita a un ecosistema del tutto particolare, uno dei migliori per le immersioni.
Al centro dell’arcipelago passa la linea di Wallace, che separa la regione biologica asiatica da quella oceanica; questa combinazione unica di fattori fa in modo che le acque indonesiane ospitino la più grande biodiversità marina del mondo. Gli appassionati di scuba diving non possono perdersi questo paradiso subacqueo popolato da oltre 3000 specie di pesci, 600 diversi tipi di corallo e 6 delle 7 specie di tartarughe marine esistenti.

Non è facile scegliere dove fare immersioni in Indonesia per via della vastità di spot offerta dall’arcipelago. Abbiamo quindi pensato di aiutarti ad individuare il sito ideale, stilando un elenco delle isole dove potrai dedicarti al diving e con elevate probabilità di avvistamenti particolari.
La scheda tecnica fornisce ulteriori informazioni circa la temperatura dell’acqua, visibilità e profondità del sito oltre al livello richiesto e al periodo per immergersi.

Raja Ampat, le immersioni più belle in Indonesia

Raja Ampat si trova nella provincia di Papua Occidentale, nell’est dell’Indonesia. Il nome, in indonesiano, “quattro re”, fa riferimento alle 4 isole principali: Misool, Batanta, Waigeo e Salawati. Questa zona remota ospita alcune delle barriere coralline più incontaminate dell’Indonesia, tra isolotti ricoperti di vegetazione che rendono il paesaggio un paradiso naturalistico.

Raccomandiamo agli appassionati di fotografia subacquea di munirsi di schede di memoria di riserva perchè l’ambiente sottomarino è davvero ineguagliabile. Inoltre la visibilità eccezionale delle sue acque cristalline offre la possibilità unica di immortalare cavallucci marini pigmei, mante, centinaia di coralli diversi e pesci coloratissimi nel loro ambiente naturale.

Immersioni a Raja Ampat – scheda tecnica

Quando immergersi: da ottobre ad aprile
Temperatura dell’acqua: 27 – 30 gradi
Visibilità: 5 – 30 metri (l’abbondanza di nutrienti marini può compromettere la visibilità)
Profondità: 5 – >45 metri
Livello di esperienza: intermedio – avanzato

spiaggia rosa Indonesia

Molucche: i migliori siti di immersione d’Indonesia

Le Molucche sono un gruppo di isole tra Papua e Sulawesi, storicamente contese tra Olanda, Gran Bretagna e Portogallo, per il monopolio delle spezie endemiche di questa zona come la noce moscata. Il loro tesoro non si limita alla terraferma. Sotto il livello dell’acqua, infatti, si nascondono alcuni dei migliori siti per immersioni di tutta l’Indonesia.

Nusa Laut, poco distante da Ambon, possiede una delle barriere coralline meglio conservate dell’arcipelago indonesiano. La popolazione locale ha molto a cuore il proprio mare e si impegna a proteggere i coralli sottostanti e la fauna marina, tra cui, squali leopardo, aquile di mare, tartarughe e dugonghi.

immersioni molucche
Nel 1988 il vulcano Gunung Api, nelle isole Banda, eruttò riversando la sua lava in mare… da allora il corallo non ha smesso di crescere! Immergersi in queste acque regala uno spettacolo insolito e sicuramente non comune: la vita sottomarina che, indomita, non si lascia fermare da un evento catastrofico e continua a prosperare.

Un altro sito interessante è Pulau Koon, un isolotto di pochi km quadrati circondato da un reef intatto e brulicante di coloratissimi pesci di barriera. Le correnti portano enormi banchi di barracuda e jackfish a visitare i dintorni dell’isola, uno spettacolo imperdibile.

Immersioni alle Molucche – scheda tecnica

Quando immergersi: da marzo ad aprile e da metà settembre a metà novembre
Temperatura dell’acqua: 25 – 30 gradi
Visibilità: 8 – 30 metri
Profondità: 10 – >45 metri
Livello di esperienza: intermedio – avanzato

Bunaken: immersioni a Manado, isola di Sulawesi

A nord dell’isola di Sulawesi, al centro del “triangolo dei coralli”- l’area compresa tra Indonesia, Filippine e isole Solomon, nota per la più alta biodiversità marina del mondo – si trova il Parco Marino Nazionale di Bunaken-Manado Tua.
La posizione strategica e i progetti di salvaguardia dell’ambiente rendono Bunaken un paradiso per i sommozzatori, ma anche per gli amanti dello snorkeling. I siti di immersione a disposizione sono numerosi e gli incontri sottomarini stupefacenti. Oltre 2000 specie di pesci – il 70% delle specie di pesci conosciuti dell’indo-pacifico – popolano queste acque. Non è raro incontrare squali pinna nera e bianca, aquile di mare, pesci napoleone, Nautilus ed enormi tridacne, nuotare placidi tra i coralli.

Immersioni a Bunaken Manado Tua – scheda tecnica

Quando immergersi: da aprile a novembre
Temperatura dell’acqua: 26 – 30 gradi
Visibilità: 20 – >30 metri
Profondità: 5 – >45 metri
Livello di esperienza: tutti i livelli

togean sulawesi

Scuba diving nell’arcipelago di Komodo

Komodo si trova al largo della costa occidentale di Flores ed è centro del parco nazionale omonimo – patrimonio dell’Unesco dal 1991 – istituito per salvaguardare il grande varano endemico dell’isola, e per preservare l’ambiente marino e la barriera corallina che la circonda -. L’area comprende 1733 km quadrati di cui solo un terzo è terraferma.
Le correnti possono essere forti, ma un buon centro di immersione saprà consigliarti i siti adatti al tuo livello in base alle condizioni giornaliere del mare.
Nel parco nazionale di Komodo si possono avvistare mante giganti, polpi dagli anelli blu, gli affascinanti pesci luna, i timidi cavallucci marini pigmei e, occasionalmente, il pacifico squalo balena – il pesce più grande del mondo -.

Immersioni a Komodo – scheda tecnica

Quando immergersi: tutto l’anno, ideale da aprile a novembre
Temperatura dell’acqua: 19 – 28 gradi
Visibilità: 5 – 30 metri
Profondità: 5 – >40 metri
Livello di esperienza: intermedio-avanzato

Tulamben e Nusa Penida: i siti di immersione più famosi di Bali

Bali è nota per la sua cultura unica, gli innumerevoli templi induisti e le splendide risaie. a bellezza sorprendente dell’isola degli dei, però, va ben oltre la sua costa e continua sotto le acque cristalline del suo mare.
Il sito per immersioni più famoso di Bali è sicuramente Tulamben, villaggio a nord dell’isola, che ospita, a pochi metri dalla riva, il relitto della USAT Liberty. La nave offre riparo a migliaia di pesci e diversi tipi di corallo, anche un principiante potrà divertirsi e scoprire le meraviglie della subacquea.

Se non sei stanco di muta, bombole e respiratore, ti consigliamo la vicina isola di Nusa Penida che offre l’opportunità di incontrare mante giganti e Mola Mola. In questo punto le correnti sono sempre molto forti, consigliamo di fare diving qui solo a subacquei di livello avanzato.

Immersioni a Bali – scheda tecnica

Quando immergersi: tutto l’anno, ideale da aprile a novembre
Temperatura dell’acqua: 18 – 30 gradi
Visibilità: 10 – 50 metri
Profondità: 5 – >35 metri
Livello di esperienza: tutti i livelli

penida immersioni mante
Il diving in Indonesia regala gioie ed emozioni indescrivibili, la quantità di specie marine rende questo un vero e proprio eden per i subacquei. Se le immersioni sono una delle tue attività predilette durante una vacanza, non esitare a scegliere l’Indonesia come destinazione del tuo prossimo viaggio!
Condividi questo articolo