Seleziona una pagina

Molucche, le isole delle spezie

Cosa vedere alle Molucche, isole idilliache con paesaggi vulcanici

Le isole Molucche sono la rappresentazione dell’idea che abbiamo di paradiso tropicale.
Barriere coralline incontaminate, paesaggi vulcanici da ammirare, splendide spiagge e un’accoglienza gentile e mai invadente.

mare molucche

Questa destinazione è una delle più difficoltose da esplorare in Indonesia, per via dei trasferimenti, a volte scomodi, tra un’isola e l’altra. Siamo comunque certi che la tua voglia di scoprirle potrà superare questo piccolo ostacolo che ti separa da un viaggio verso le isole delle spezie.

ATTIVITÀ DA NON PERDERE

Visita l’isola di Halmahera, famosa per le magnifiche spiagge e per gli splendidi paesaggi

COSA VEDERE ALLE MOLUCCHE

I fortini di Ambon
I fondali delle isole Banda
La spiaggia Madwaer a Kei Kecil

VACANZE IN INDONESIA CONSIGLIA

Il miglior modo per visitare le Molucche è via mare. Pianifica tutto in anticipo e lasciati supportare nell’organizzazione.

Dove si trovano le Molucche

L’arcipelago delle Molucche (in indonesiano Maluku) consiste in circa 1000 isole sparse tra il Mar di Banda e il Mare delle Molucche. Le isole si trovano tra Sulawesi e Papua, coprono una superficie di 74.500 kmq con quasi 3 milioni di abitanti.

Dal punto di vista amministrativo le isole Molucche sono divise in due province: Maluku Settentrionale, con capoluogo Sofifi, e Maluku, il cui capoluogo, Ambon, è anche il centro abitato più grande e importante dell’intero arcipelago.

Le isole sono tuttora conosciute come “isole delle spezie” per via del passato coloniale legato al commercio della noce moscata e dei chiodi di garofano, che si trovavano esclusivamente in questa zona del mondo. La religione cristiana e musulmana sono le più diffuse nell’arcipelago, sebbene siano affiancate da riti e superstiziosi risalenti alle vecchie tradizioni locali.

natura Molucche

Come arrivare alle Molucche e come muoversi sulle isole

Non ci sono voli diretti dall’Italia per le Molucche, è necessario fare scalo a Giava o Bali e spostarsi poi verso le isole principali, Ambon o Ternate, con un volo domestico della durata di circa 3 ore e mezza.
Puoi affidarti alle compagnie Garuda, Batik Air o Lion Air, le abbiamo indicate in ordine di preferenza.

Ti sconsigliamo di utilizzare il trasporto locale via mare per raggiungere le Molucche, a meno che non sia organizzato con compagnie private, come per esempio vessilli che effettuano crociere. Il viaggio sarebbe lunghissimo e in condizioni un po’ scomode, non è l’ideale per una vacanza!

Sulle isole più grandi è possibile muoversi con taxi, mezzi pubblici e bemo locali. Da Ambon sono numerosi i collegamenti, via mare e aerea, verso le altre isole dell’arcipelago.

Quando andare alle Molucche: clima e stagionalità

Le isole Molucche hanno un clima sub-equatoriale e tropicale, non esiste una vera stagione secca, ma si può individuare un periodo dell’anno in cui le precipitazioni si fanno meno abbondanti:
– nelle isole centrali e settentrionali le piogge si concentrano tra maggio e settembre, che è il contrario del resto dell’Indonesia. La stagione migliore per visitarle è tra ottobre e febbraio.
– nelle isole meridionali invece, in linea con il resto del Paese, il periodo più piovoso è tra dicembre a marzo. La stagione migliore per visitarle è da agosto a ottobre.

Temperature medie e precipitazioni di Ambon

Giava quando andare

Quando andare alle Molucche mese per mese

giava mese per mese

Cosa vedere alle Molucche

L’arcipelago delle Molucche conta ben 1027 isole, ed è difficile effettuare una scelta. Il primo consiglio che ti diamo è di individuare quelle adatte al periodo in cui sceglierai di viaggiare. Dovrai capire, poi, come organizzare gli spostamenti per essere certo di riuscire a raggiungerle e magari poterne visitare diverse. Abbiamo creato questa guida su cosa vedere e dove andare alle Molucche per aiutarti, continua la lettura e ne saprai di più.

Per questo viaggio, la scelta migliore sarebbe affidarsi ad un’agenzia locale che possa suggerirti come è meglio pianificare l’itinerario e darti tutto il supporto necessario per vivere un’esperienza appagante.

Te lo consigliamo per esperienza personale. Durante il nostro primo viaggio alle Molucche abbiamo deciso di muoverci in autonomia, pensando che le navi che collegano le isole fossero il mezzo migliore per spostarsi. Ebbene, abbiamo passato fin troppo tempo in mare.. ma non a fare snorkeling e immersioni 🙂
Una cosa è certa: se stai cercando una meta sconosciuta e diversa dal solito, con una natura lussureggiante e atolli con barriere coralline da esplorare, le isole Molucche non ti deluderanno.

Gili Lombok

Le isole Molucche settentrionali

Le Molucche del nord sono di origine vulcanica, il paesaggio è infatti dominato dal monte Dukono su Halmahera, il monte Gamalama, ancora attivo, su Ternate e l’intera Tidore sorge su un grande stratovulcano.
La vegetazione è caratterizzata da foreste pluviali – sono famose quelle di Halmahera, Morotai, Isole Obi, Isole Bacan – con specie vegetali e animali uniche.

Ternate

Ternate, la ex capitale delle Molucche settentrionali, è un piccolo arcipelago di 8 isole, di cui solo 5 sono abitate. Il paesaggio, costituito da colline e montagne, la rende adatta al  trekking e all’esplorazione della natura. La principale attrattiva della città di Ternate è legata al colonialismo portoghese e olandese: sono numerosi i fortini e gli edifici storici che si possono visitare per conoscere il passato di questo piccolo centro. 

Come arrivare a Ternate

L’aeroporto di Ternate, Sultan Balbullah, è raggiungibile con un volo della durata di quasi 4 ore, da Giacarta. 

Halmahera

Halmahera è l’isola più grande delle Molucche, la sua forma ricorda la lettera “K” e, alcuni, ci vedono una Sulawesi in miniatura nelle sue fattezze. L’isola è famosa per le spiagge sontuose e per i magnifici paesaggi che il monte Mamuya regala, soprattutto al tramonto.

Come arrivare a Halmahera

Puoi raggiungere Halmahera via mare, con una barca veloce che salpa da Ternate. Mentre, se preferisci l’aereo, ci sono voli per Galela e Kao – nel nord di Halmahera – da Manado (Sulawesi) e un volo per Buli – Halmahera est – da Ternate.

Morotai

Morotai è soprannominata “la perla dell’Oceano Pacifico” per via della sua meravigliosa natura incontaminata.
L’attività prevalente dei visitatori dell’isola è l’esplorazione dei fondali: se ami lo snorkeling o il diving tieni in considerazione questa opzione, siamo certi che ti piacerà.
Oltre alla barriera corallina e la vita marina, le immersioni sono dedicate all’avvistamento delle rovine di carri armati sommersi. L’isola di Morotai è stata infatti utilizzata durante la seconda guerra mondiale come base dell’esercito giapponese, prima, e americano, dopo. Questo spiega la presenza dei veicoli nelle profondità del mare.

Come arrivare a Morotai

L’isola di Morotai è raggiungibile in aereo da Ternate (Aeroporto Leo Wattimena).

Villagio tribale Ratenggaro Sumba

Cosa vedere e dove andare alle Molucche

Le isole Molucche del centro

Le Molucche della zona centrale sono quelle più sviluppate per via del passato coloniale. Sia i Portoghesi che gli Olandesi stabilirono, infatti, il loro quartier generale proprio qui.
L’attrattiva principale di questo gruppo di isole è il mare cristallino e le bellissime spiagge di sabbia bianca dove potrai vivere il tuo sogno tropicale.

Ambon

L’isola di Ambon ha un territorio montuoso e molto fertile. Non è difficile capire la ragione che ha spinto i dominatori del passato a sceglierla come base, per poi muoversi sulle altre isole dell’arcipelago.
Se decidi di dedicare qualche giorno ad Ambon non perderti l’esplorazione della città, Kota Ambon, affascinante dal punto di vista storico e culturale turistico perché ricca di monumenti che testimoniano la sua storia legata ai colonialisti europei.
Concediti poi lunghe passeggiate nella natura rigogliosa sulle montagne o sulle placide spiagge dell’isola.

Come arrivare ad Ambon

L’aeroporto di Ambon, Pattimura, è raggiungibile in volo da Giacarta o Denpasar. La durata del trasferimento è di circa 4 ore.

Buru

Buru è la terza isola, per dimensione, delle Molucche. Si trova al confine tra le zone biogeografiche dell’Australia e dell’Asia, è quindi caratterizzata da una flora e una fauna uniche. È circondata da isole minori, alcune abitate – Ambelau e Tengah – altre invece disabitate, ovvero Fogi, Oki e Tomahu.
La spiaggia di Jikumerasi offre uno scenario genuino con un litorale sabbioso e morbido, adornato da palme da cocco: una location davvero speciale dove poter ammirare la bellezza dell’oceano in compagnia del tuo libro preferito o della tua dolce metà.

Come arrivare a Buru

Per raggiungere Buru basta affidarsi al trasporto veloce via mare – fast boat – con partenza da Ambon.

Nusa Laut

La tranquilla Nusa Laut è perfetta per lunghe passeggiate – la strada che circonda l’isola è lunga appena 27 km – o per oziare in spiaggia.
La sua popolarità è legata alle barriere coralline al largo di Ameth. Gli abitanti ci hanno riferito, con orgoglio, che è il migliore punto di immersione delle Molucche: la visibilità dei fondali è superlativa ed è un piacere osservare la vita marina di questa porzione di oceano.

Come arrivare a Nusalaut

I collegamenti per l’isola sono solo marittimi, con mezzi più o meno lenti. Consigliamo l’aliscafo da Tuleh, sull’isola di Ambon, al villaggio di Nalahia che si trova a nord di Nusa Laut.

Banda

L’arcipelago di Banda è il gruppo di isole più conosciute delle Molucche. I visitatori sono attratti non solo dalla bellezza dei paesaggi e dall’architettura coloniale degli edifici, ma anche, e diremmo soprattutto, dai mari che le circondano.
Le barriere coralline intatte e la variegata vita marina, offrono un’esperienza superlativa con una visibilità che raggiunge addirittura i 30 metri di profondità.

Come arrivare a Banda

Il percorso più rapido per raggiungere le Isole Banda è via aerea da Ambon, se sei già alle Molucche. Ci sono altrimenti voli disponibili da Giacarta, Surabaya, Makassar (Sulawesi) e Kupang (Timor).
Sconsigliamo il percorso in traghetto perché da Ambon a Banda impiegheresti minimo 7 ore, senza contare eventuali ritardi dovuti alle condizioni del mare.

pasola Sumba

Cosa vedere e dove andare alle Molucche

Le Molucche meridionali

Le isole del sud sono le le meno sviluppate dell’intero arcipelago delle Molucche. Sono state “snobbate” dai colonialisti per il territorio arido e l’assenza di spezie da commerciare.
Tutt’oggi questa rimane una delle regioni più povere e meno accessibili dell’Indonesia.

Kei

L’arcipelago di Kei – detto anche Kai – è formato da due isole maggiori, Kei Besar, famosa per le sue verdi colline, e Kei Kecil, nota per le sue splendide spiagge. Ti consigliamo la fantastica Madwaer Beach, una spiaggia da sogno che potrai ammirare in solitaria; è stato come vivere in un sogno, per noi, quando ci siamo resi conto che avevamo a disposizione il paradiso solo per noi!
E poi non perderti Bair Island, le cui formazioni calcaree e l’acqua turchese ci ha fatto pensare di essere a Raja Ampat!

Come arrivare a Kei

L’aeroporto di Langgur City – Kei Kecil – è collegato ad Ambon con voli di diverse compagnie, tra cui Garuda e Wings Air. Un’altra opzione è prendere il traghetto da Ambon, che fa scalo a Banda, prima di arrivare a destinazione.

Aru

L’arcipelago di Aru conta ben 95 isole, di cui 21 sono abbastanza grandi da poter essere esplorate. Si trova all’estremità orientale delle Molucche ed è caratterizzato da una folta vegetazione abitata dalla fauna papuana, che comprende canguri, casuari e cacatua delle palme.
Le isole principali sono 6 – Warilau, Kola, Wokam, Kobroor, Maikoor e Trangan – intervallate da dozzine di piccoli isolotti completamente ricoperti di foreste. Sono pochi i visitatori che arrivano ad Aru perché non ci sono servizi per turisti, ad eccezione del capoluogo, Dobo che si trova sulla piccola isola di Wamar.

Come arrivare ad Aru

Puoi raggiungere l’arcipelago Aru in volo da Ambon o Kei Kecil. A sud di Dobo, nella città di Bendjina, c’è una piccola pista di atterraggio.

Tanimbar

L’arcipelago Tanimbar è formato da circa 65 isole, e sebbene la zona sia nota per le sue spiagge incontaminate e il mare trasparente, la principale attrazione è la cultura tradizionale perché diversa dalle altre isole, molto simile a quella di Flores e Sumba.
La più grande delle isole è Yamdena, ricoperta da folte foreste e con siti storici interessanti, da antichi megaliti a quelli associati alla fede cattolica. La popolazione si dedica a danza e musica per accompagnare i rituali religiosi o per l’annuale cerimonia di ringraziamento per il buon raccolto e pescato.
Le isole sono un importante centro di artigianato tradizionale incentrato sulla stoffa ikat e sull’intaglio del legno.

Come arrivare a Tanimbar

Se ti trovi su Kei Kecil puoi raggiungere le isole Tanimbar in barca. Oppure, puoi volare da Ambon verso Saumlaki – il capoluogo della regione che si trova a Tanimbar sud.

OGGI ANDIAMO A…

Costruisci il tuo viaggio su misura, scegliendo fra le tante mete imperdibili dell’arcipelago indonesiano. Dalle spiagge paradisiache di Lombok alle giungle selvagge del Borneo, dalle tradizioni antiche di Sumba o del Sulawesi alle terre vulcaniche di Giava o alle infinite risaie di Bali.

Non sai dove andare? Segui le tue passioni: leggi le nostre guide tematiche di approfondimento e scopri l’incredibile Indonesia.

Condividi questo articolo