La riapertura dell’Indonesia al turismo è l’argomento ricorrente degli ultimi mesi: ci chiediamo tutti quando verrà formalmente dichiarata finita la pandemia, per poter tornare alla nostra vita “normale” e riprendere a viaggiare nel Sud-Est Asiatico senza restrizioni.

In questo articolo facciamo il punto sulla situazione Coronavirus in Indonesia e sulle dichiarazioni ufficiali in merito alla riapertura dei confini dell’arcipelago per i turisti internazionali.

AGGIORNAMENTO OTTOBRE 2021 
Riapertura delle frontiere dell’Indonesia

I confini dell’Indonesia sono stati formalmente riaperti al turismo internazionale il 14 ottobre 2021. Il Ministro degli Affari Marittimi – Luhut Binsar Pandjaitan – ha confermato che i cittadini di 19 Paesi potranno visitare l’arcipelago.
L’elenco – che verrà aggiornato periodicamente – include le nazioni che, in base agli standard OMS, registrano un basso numero di casi confermati di Covid nonché un tasso di positività al virus.
I 19 Paesi che possono quindi viaggiare in Indonesia, in questa prima fase di riapertura al turismo, sono: Italia, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Nuova Zelanda, Kuwait, Bahrain, Qatar, Cina, India, Giappone, Corea del Sud, Liechtenstein, Francia, Portogallo,Spagna, Svezia,Polonia, Ungheria, Norvegia.

Sono stati individuati, inoltre, 2 punti di accesso all’arcipelago per i turisti internazionali:

  • Bali, aeroporto I Gusti Ngurah Rai
  • isole Riau, aeroporti Hang Nadim e Raja Haji Fisabilillah.

I viaggiatori potranno quindi volare a Bali e alle isole Riau, per poi muoversi nell’arcipelago, seguendo i protocolli sanitari indonesiani.

Requisiti per viaggiare in Indonesia per turismo

Al fine di tutelare la salute dei viaggiatori e dei residenti delle isole, ai turisti internazionali che intendono andare in Indonesia sono richiesti i seguenti requisiti:

  • aver completato il ciclo vaccinale;
  • PCR negativo effettuato entro 72 ore dalla partenza;
  • visto B211 con motivazione “turismo”;
  • assicurazione sanitaria del valore minimo di USD 100.000 e che includa la copertura delle spese in caso di contagio da Covid-19;
  • conferma della prenotazione e del pagamento dell’alloggio per la durata dell’intero soggiorno in Indonesia;
  • registrazione alla app PeduliLindungi, utilizzata per il tracciamento dei contagi.

Il volo per Bali o le isole Riau deve essere diretto dal Paese di origine: è ammesso lo scalo – layover – previsto dalla compagnia aerea, ma non uno stopover.

All’arrivo a destinazione è richiesta una quarantena di 5 giorni presso una struttura alberghiera autorizzata dal Governo. (Fonte: Antaranews e Kumparan).

A oggi non sono ancora confermati voli internazionali diretti a Bali, gli unici punti di accesso all’Indonesia sono quindi:
Jakarta
Surabaya
Manado

Sebbene i voli con destinazione Denpasar risultino prenotabili, a ridosso della data di partenza, la compagnia aerea comunica una variazione dell’operativo. Tienilo presente laddove volessi prenotare a breve.

volare in Indonesia

Chi può viaggiare adesso in Indonesia

Il DPCM – Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri – del 3 dicembre 2020 continua a vincolare gli spostamenti da e per l’estero dei cittadini italiani,alla nazione di partenza o destinazione. A tal proposito sono stati creati degli elenchi di Paesi per i quali sono previste diverse regole. L’Indonesia figura nella lista D – come da ultima ordinanza del 15 dicembre 2021, quindi è consentito il movimento per qualsiasi ragione, come indica il sito della Farnesina.
Può viaggiare in Indonesia solo chi:

  • ha la cittadinanza indonesiana;
  • è provvisto di un regolare permesso di soggiorno (KITAS/KITAP legato a un permesso di lavoro, a un visto da pensionato o a uno matrimoniale);
  • è in possesso di visit visa B211.

Non è ancora stato ripristinato il VOA – Visa on arrival – ed è obbligatorio essere vaccinati.

Cosa è il visto B211?

Il visto B211 è indicato per coloro che intendono recarsi in Indonesia per attività umanitarie, volontariato, ricongiungimento familiare, visita d’affari, o di investimento e – da qualche giorno – anche per turismo. Permette di rimanere nel Paese fino a 60 giorni e può essere prolungato massimo 4 volte – 30 giorni per ogni estensione -.

Attenzione! Il visto viene rilasciato elettronicamente solo su richiesta di uno sponsor locale, ovvero una società indonesiana che si presta a fare da garante per il richiedente.

Regole di ingresso in Indonesia

Coloro che si recano in Indonesia per rientro al proprio domicilio o finalità di lavoro/business, possono volare solo su tre aeroporti:

  • Soekarno Hatta di Jakarta;
  • Sam Ratulangi di Manado;
  • Juanda di Surabaya.

La regolamentazione governativa prevede:

– tra i requisiti di ingresso, aver completato il ciclo vaccinale, il risultato negativo del tampone (PCR) non più vecchio di 72 ore prima della partenza e la registrazione alla app PeduliLindungi;
quarantena in un hotel designato dal Governo di 7 giorni;
– due tamponi PCR: uno all’arrivo in aeroporto e uno durante la permanenza in hotel. Se entrambi danno esito negativo, si riceve dalla struttura un documento che permette di proseguire verso la destinazione scelta.

Le spese alberghiere e mediche NON sono coperte dal Governo e ammontano a circa 600/800 Euro e variano a seconda dell’hotel scelto.

Di seguito puoi trovare le liste ufficiali delle strutture autorizzate dal Governo per la quarantena obbligatoria all’ingresso in Indonesia:

Jakarta hotel quarantena
Manado hotel quarantena
Surabaya hotel quarantena
La prenotazione va effettuata prima della partenza.

Diffusione del Coronavirus Covid-19 in Indonesia

Come il resto del mondo, anche l’Indonesia si trova a dover combattere la battaglia contro la diffusione del Covid-19. L’arcipelago è stato interessato, a partire dal mese di marzo 2020, a una sorta di lockdown con restrizioni poco rigide – fatta eccezione per la città di Jakarta dove sono state più rigorose – prontamente attuate dalla maggioranza della popolazione.
Il divieto di assembramento e l’uso obbligatorio della mascherina sia nei luoghi chiusi – persino in macchina! – che aperti, persiste ancora adesso. Gli esercizi commerciali, le piccole botteghe e gli uffici dispongono di lavabo esterno per la detersione delle mani e gel disinfettante.

Il contagio non accenna ancora ad arrestarsi, sebbene a oggi i numeri siano in diminuzione. Il numero maggiore dei casi si è registrato a Giava, l’isola più popolosa dell’arcipelago: puoi verificare la situazione aggiornata della diffusione del Coronavirus sul portale Covid-19 Bali – dove trovi il dettaglio per provincia – oppure sul sito italiano relativo alle statistiche sul virus.

A metà gennaio 2021 è iniziata la campagna di vaccinazione che ha interessato prima il personale sanitario e i lavoratori del settore pubblico, per poi toccare alla popolazione.
Al 18 ottobre 2021, risulta vaccinato il 30% della popolazione indonesiana – con doppia dose – e il 50% con prima dose. Puoi verificare i dati aggiornati dello stato delle vaccinazioni in Indonesia sul portale Governativo con dati aggiornati da tutte le province dell’arcipelago.

Misure restrittive per Giava, Bali e altre isole dell’Indonesia

In seguito all’aumento dei casi di contagio nelle ultime settimane di giugno 2021 a Giava e Bali, il Presidente dell’Indonesia Jokowi ha annunciato il via per un piano di emergenza per le due isole, implementato a partire dal 3 luglio 2021. Le restrizioni limitavano la libertà di movimento da una regione all’altra, posti di blocco per il controllo della carta vaccinale, chiusura di strutture pubbliche e luoghi di ritrovo.

Con il passare del tempo e grazie al calo dei contagi, le misure sono state allentate e, a oggi, molte delle limitazioni inizialmente previste, non sono più in essere. Sono stati riaperti i centri commerciali, i parchi, le aree ricreative, i mercati, i cinema, i luoghi di culto e le spiagge, con l’attuazione di rigidi protocolli sanitari, uno dei quali è l’obbligo di avere almeno la prima dose di vaccino.

Per quanto riguarda gli spostamenti interni all’arcipelago, i viaggiatori che utilizzano voli domestici, autobus e treni devono dimostrare di essere vaccinati – almeno la prima dose – e esibire il risultato negativo di:
– un tampone PCR se non si è completamente vaccinati;
– un test antigenico, con vaccinazione completata.
Fanno eccezione solo i viaggiatori stranieri se sono in possesso di un biglietto di uscita dall’Indonesia nel medesimo giorno del trasferimento interno.

Inizialmente il programma era previsto per solo due settimane ma è stato esteso più volte, e viene prorogato sulla base delle condizioni del momento.

Rimaniamo in attesa di ulteriori dichiarazioni ufficiali: provvederemo ad aggiornare l’articolo quindi continua a seguirci per avere informazioni puntuali e verificate da chi vive nell’arcipelago indonesiano.

Intanto nulla ci vieta di sognare un nuovo anno ricco di viaggi ed esperienze in Indonesia: comincia a scegliere la destinazione che fa per te!

Potrebbe interessarti

indonesia cosa vedere

Cosa vedere in Indonesia

I luoghi imperdibilie e le isole più belle da vedere in Indonesia: pianifica l’itinerario perfetto per le tue esigenze e rendi indimenticabile il tuo viaggio.

Indonesia eventi

Arcipelago di Komodo

Splendido parco nazionale habitat del drago di Komodo, ricco di paesaggi straordinari, spiagge idilliache e favolosi fondali ricchi di vita marina.
indonesia cosa fare

Cosa fare in Indonesia

Elenco di tour, escursioni, ed esperienze per il tuo viaggio nell’arcipelago più incredibile del mondo. Lasciati ispirare dai nostri consigli.
Oggi andiamo a…

Costruisci il tuo viaggio su misura, scegliendo fra le tante mete imperdibili dell’arcipelago indonesiano. 
Non sai dove andare? Segui le tue passioni: leggi le nostre guide tematiche di approfondimento e scopri l’incredibile Indonesia.

Quando andare in Indonesia >

Meteo, clima, piogge e mesi ideali per visitare le isole dell’arcipelago. Scopri il periodo migliore per il tuo viaggio in Indonesia!

Indonesia con bambini >

Vacanza in famiglia? Consigli utili su vaccinazioni, dove andare e cosa fare nell’arcipelago indonesiano in tutta sicurezza.

Cosa fare a Bali >

Lista di attività, escursioni, esperienze e tour per un viaggio indimenticabile sull’isola degli dei. Lasciati ispirare e pianifica la tua vacanza da sogno.

Visto turistico Indonesia >

Tutti i dettagli dei diversi tipi di visto turistico, le procedure da seguire e i costi per la richiesta o il rinnovo di un visto di lunga durata.

Immersioni in Indonesia >

Fare diving in Indonesia è un’esperienza sorprendente, gli spot per le immersioni sono numerosi e adatti sia a principianti che sub esperti.

Le spiagge più belle >

Le isole indonesiane riservano sorprese in termini di spiagge da sogno. Lasciati ispirare e scegli la destinazione del tuo prossimo viaggio!

Condividi questo articolo